giovedì 10 gennaio 2013

Voglia di provare e sperimentare cose nuove...

Ebbene si, i buoni propositi per il nuovo anno partono con il desiderio di voler "usare" tutti i regali di Natale appena ricevuti...e non è facile! Avendo ricevuto "n" libri di cucina, atrettante teglie e pirofile...bè, insomma di lavoro ce n'è per un bel po' di tempo, ma io non mi perdo d'animo...
...lo so, vi avevo detto che avrei ri-fatto il panettone ritornata a Ferrara dopo le vacanze natalizie per poterlo fotografare ma, sarà che l'atmosfera natalizia è ormai volata via insieme alla Befana, sarà che ho tanta voglia di provare e sperimentare cose nuove...sarà che ho la consapevolezza che se facessi il panettone, dato che io ne sono ghiottissima, lo mangerei tutto e ciò non è bene (dato che sto cercando di ri-mettermi in forma post bagordi), per vedere il risultato e catalogarlo nelle ricette con foto...bisognerà aspettare solo un annetto, che in fondo non è poi così lungo, no?!?

Ma veniamo alla ricetta di oggi, con la quale sono riuscita ad "unire" ben 2 regali:
- il libro di Gordon Ramsay - Cucinare per gli amici - dal quale ho tratto questa ricetta che mi ha soddisfatto molto
- le bellissime stoffe che le mie amiche, Elena e Marzia, mi hanno portato dalla Korea...dal mitico Dongdaemun Market!!!

Questa vellutata è d'effetto, perfetta per degli ospiti e allo stesso tempo estremamente facile da preparare. Mi è piaciuto molto il profumo ed il gusto che conferisce il formaggio erborinato alla crema di broccoli, che contrasta bene con la dolcezza delle pere. Il tutto risulta armonico e la completezza del piatto si ottiene poi con il tocco finale delle scaglie di mandorle tostate!
Assolutamente da rifare con ospiti!!!



Ingredienti

1 kg di broccoli
800 ml di brodo vegetale
100 gr di formaggio erborinato piccante
2 pere mature e sode
25 gr di burro
una manciata di mandorle a scaglie tostate
sale
pepe

Procedimento

Preparare un brodo vegetale con (almeno) sedano, carota, cipolla, patata e portarlo ad ebollizione.
Nel frattempo pulire i broccoli, tagliarli a cimette, lavarli e metterli a cuocere nel brodo. Coprire con un coperchio e farli diventare teneri senza cuocerli troppo a lungo, per evitare che perdano il colore verde brillante.
Frullare con il frullatore ad immersione i broccoli insieme a metà del formaggio, fino a ridurli ad una crema morbida e liscia. Aggiungere il brodo di cottura fino a raggiungere la densità desiderata dalla vellutata. Aggiungere sale e pepe.
Sbucciare le pere, tagliarle a metà e privarle del torsolo con uno scavino. Far sciogliere il burro in una padella antiaderente e mettervi le mezze pere a cuocere per 2-3 minuti per lato, incominciando ad adagiarle nella teglia con il lato tagliato verso il basso. Farle rosolare irrorandole con il burro durante la cottura. Trasferirle su un piatto per far colare il burro in eccesso.
Scaldare molto bene la vellutata di broccoli, sistemarla nelle ciotole e al momento di servirla adagiare nel mezzo di ogni portata una mezza pera, il formaggio sbriciolato e guarnire con le scaglie di mandorle tostate. Servire ben calda.

4 commenti:

  1. buonaaa! Le vellutate in questa stagione sono perfette e hai accostato bene gli ingredienti ,il dolce salato è sempre un successo, brava!!!

    RispondiElimina
  2. Davvero deliziosa, e poi facilmente riproponibile in versione senza glutine, la proverò di sicuro! Che bella la stoffa koreana!
    ciao
    Alice

    RispondiElimina
  3. Questa prima sperimentazione direi che è andata benissimo, una splendida crema!!!

    RispondiElimina