mercoledì 12 dicembre 2012

soupe à l'onion ... la zuppa di cipolle alla francese

 
Si sa, quando un certo cibo non piace ad un componente della famiglia lo si cucina proprio raramente, anzi, devo dire che ci sono certi cibi che io non cucino praticamente mai, pur piacendomi parecchio.                                 
Un ingrediente che non piace al mio maritino è la cipolla...diciamo che gli piace il profumo e asserisce che certe preparazioni prive di cipolla perdano il loro gusto così buono e saporito, ma ... guai masticarne un pezzettino!
Figuriamoci, quindi, proporgli di mangiare una zuppa di cipolle!!!

Ogni tanto, però, uno strappo alla regola va fatto!
Io l'ho gustata come non mai e mi ha dato grande soddisfazione il mio ometto di casa...si, si, proprio quello piccolino che, a quanto pare, apprezza tutti gli esperimenti della mamma!

La mia mamma ha una carissima amica (dei tempi delle scuole elementari, giusto per intenderci!) che ha sposato un francese e da ormai tantissimi anni vive in Francia. Una volta, invitando a pranzo la sua amica e il marito, preparò questa zuppa di cipolle e il complimento più grande le fu espresso proprio da Georges, che le disse che era una zuppa di cipolle degna di un vero chef francese!

Ora ve la propongo così, come me l'ha passata la mia mamma...certa di non sbagliare!
Per quanto riguarda le quantità di groviera e parmigiano...bè non saprei proprio darvi un'indicazione precisa...io sono andata "ad occhio", ma sicuramente saprete giudicare da voi la quantità giusta!
Con questo freddo è il piatto giusto!
  


Ingredienti

400 gr di cipolle bionde
40 gr di burro
groviera
parmigiano
brodo di carne
fette di pane casereccio tostato
olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di farina
sale


Procedimento


Mondare le cipolle, affettarle e metterle ad appassire in una pirofila con un filo d'olio a fuoco molto dolce. Salarle, peparle e, appena cominceranno ad acquistare un leggerissimo colore biondo, unirvi il brodo caldo  e una cucchiaiata di farina;  far bollire per una mezz’oretta. 
Stendere sul fondo di una pirofila (o recipiente di terracotta) le fette di pane tostato, versarvi sopra le cipolle con il loro liquido e spolverizzare con abbondante groviera grattugiato e  parmigiano.
Si possono comporre più strati alternando pane, cipolle e formaggio.
Distribuire il burro a pezzettini sull'ultimo strato e mettere la zuppa in forno già caldo a 180° finché avrà acquistato un bel colore dorato.
Servire ben calda nello stesso recipiente di cottura. 





4 commenti:

  1. Adoro la zuppa di cipolle anche se non la mangio da una vita, la tua sembra squisita!

    RispondiElimina
  2. Adorabile mia cara...secondo me la zuppa più buona che c'è!!! Anche in casa mia non è vista di buon occhio da tutta la famiglia ma ogni tanto io e mio marito ne facciamo una bella scorpacciata...Mi hai fatto venire voglia di farla stasera!!!! Casomai provo la tua ricetta....Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Amo questa zuppa con tutto il cuore, non posso dire di più, sfondi una porta aperta, con me. Bravissima

    RispondiElimina
  4. in francese si scrive "soupe à l'oignon"!

    ma resta sempre una delle migliori minestre di sempre.

    RispondiElimina