lunedì 28 maggio 2012

Un "must" per chi vive in Romagna...la Piadina

Non si può vivere in Emilia Romagna e non innamorarsi delle piadine!!! Se già in precedenza le avevo assaggiate diverse volte e mi erano piaciute, qui è proprio impossibile non trovarne di buone e farsi travolgere dalla loro fragranza e squisitezza...
Le piadine sono ottime in qualsiasi momento della giornata: perfette per il pranzo, sono gradite anche per una merenda mentre si passeggia ed eccezionali, perchè no, anche per uno spuntino di mezzanotte!!!

L'obiettivo principale per me, però, era quello di riuscire a riprodurre la piadina gustosa e fragrante che ho mangiato in giro, nella mia cucina...forse ci sono riuscita! Giudicate voi!




Ingredienti

1  kg di farina “0”
30 gr di semola rimacinata di grano duro 
-     100 gr di strutto
       13 gr di lievito per dolci
    300 ml di acqua minerale gasata
300 ml di latte (preferibilmente intero) tiepido
12 gr di sale fine



Procedimento

Mescolare nella planetaria (o a mano) tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Suddividere l'impasto in 12 palline da 160 gr circa o, se si vogliono ottenere delle piadine più piccole, 16 da 120 gr circa.
Stendere con il mattarello ogni piadina fino ad ottenere lo spessore desiderato e cuocere su padella antiaderente a fuoco medio, girando una volta soltanto.
Otterrete così delle buonissime piadine, morbide e fragranti che potrete farcire a vostro piacimento.



Qui nella foto la classica, con prosciutto crudo, squaqquerone e rucola!
Una vera delizia!

30 commenti:

  1. mi piace la tua versione!!la segno da provare!baci e buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Non ho mai provato a fare la piadina, lo ammetto! Ma le tue foto mi hanno ispirato talmente tanto che non vedo l'ora di addentarne una!!
    Bravissima!!

    PS ma quanto sono belle queste foto???!!! :)))

    RispondiElimina
  3. Ciao,2 domande: ma nella padella niente olio?
    Non viene fuori un fumo allucinate a cuocerle nella padella ?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! ...niente olio nella padella e assolutamente niente fumo!!! prova!

      Elimina
  4. Ciao, scusami la mia domanda ti sembrerà stupida, ma sulla panificazione sono abbastanza scarsa, ma farina 0 e semola di grano duro non sono la stessa cosa?Grazie in anticipo per la risposta Oriana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Oriana, non ti preoccupare, nessuna domanda è stupida! La farina 0 si ottiene dalla macinazione del grano tenero ed è una farina meno bianca della farina 00 in quanto contiene una piccola percentuale di crusca; la farina di grano duro (o semola di grano duro) viene ottenuta dalla prima macinazione del grano duro, un tipo di grano che si rompe difficilmente, e possiede una grana grossolana, di colore giallognolo.
      La farina di grano tenero contiene meno proteine rispetto alla farina del grano duro ed ha un assorbimento di acqua minore rispetto alla farina di grano duro.
      Spero di essere stata chiara e sono felice di poter rispondere a qualsiasi altra tua curiosità. Ciao, Iolanda

      Elimina
    2. grazie Iolanda, sei stata chiarissima, mi hai aperto un mondo che conosco poco.....adesso provo a fare le tue piadine, poi ti darò notizie su come sono venute. Grazie ancora per i tuoi consigli ...ciao Oriana

      Elimina
    3. bene!! sono contenta. se ti piacciono le piadine, provale...sono davvero buone. aspetto di sapere se ti sono piaciute! ciao,
      Iolanda

      Elimina
  5. sarà pure romagnola ma non conosco una persona a cui non piace la piadina! E a te è venuta BENISSIMO!

    RispondiElimina
  6. Caspita sono bellissime!!!
    Alla piada non si resiste!!Bravissima, proverò la tua versione!!!
    Un bacio grande!!!

    RispondiElimina
  7. ah però!!! stupenda e molto fragrante, ha un aspetto magnifico!

    RispondiElimina
  8. ahhhh la piadina come mi piace, e che splendide le tue!!! Mi conservo la ricetta passato il periodo di dieta me ne sbaferò così qualcuna homemade...

    RispondiElimina
  9. fantastica!a chi non piace?buonissima complimenti!

    RispondiElimina
  10. Che buone le piadine!! anche io le amo tantissimo

    RispondiElimina
  11. io adoro le piadine.....se vivessi in Romagna sarei diventata una balena a furia di mangiarne....e le tue sembrano buonissime

    RispondiElimina
  12. Dall'aspetto direi che ci sei proprio riuscita!!!
    Vengono bene anche cotte nella padella normale? Perchè alcuni miei amici usano la teglia di Montetiffi ma io non volevo prenderla perchè ormai nella mia mini cucina non ci sta più niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Io le cuocio nella padella antiaderente...quella che uso anche per le crepes, per intenderci, ma una qualsiasi padella antiaderente va benissimo, a parer mio!

      Elimina
  13. Mamma mia che libidine la piadina!!! Devo assolutamente provare la tua ricetta, ora me la segno :)

    RispondiElimina
  14. Ma sono perfette! Complimenti :)

    RispondiElimina
  15. perfette. non son romagnola, ma si vede a occhio che son perfetta (occhio da foodblogger!).. e tu pure, che sei riuscita a fare una cosa così! che brava!!!

    RispondiElimina
  16. Bellissime queste piadine, non ho mai provato a farle in casa, quasi quasi provo questa tua ricetta.... :)

    RispondiElimina
  17. Ciao, davvero irresistibile il tuo blog...mi piace !!! Ricette e foto invitanti :)) Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  18. E' una vita che voglio provarci e ora mi sembra giunto il momento! Tra l'altro è un modo tutto mio di star vicino alle popolazioni emiliane colpite dal sisma in questi giorni!

    RispondiElimina
  19. non sono romagnola, e amo la piadina, come te...
    io dico che è perfetta, ad avercene un paio adesso... :-P
    brava!

    RispondiElimina
  20. le piadine sono una cosa meravigliosa! complimenti, e anche le tue foto sono molto belle! :)

    RispondiElimina
  21. ciao.....davvero super questa ricetta....ma dove posso trovare lo strutto?...grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...io lo trovo senza problemi al supermercato. Ciao!

      Elimina
  22. mi è salito un'insano appetitooooooooooooooo! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. Ciao so che commento una ricetta di un Po di tempo fa ma ti ho 'scoperta' solo ora....si possono conservare? Altrimenti per farne 6 invece che 12 mi basta dimezzare le dosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! le piadine sono decisamente più buone appena preparate, però trovo che il modo migliore per conservarle sia quello di surgelarle in modo da mantenere il più possibile inalterata la loro fragranza. Io l'ho già fatto e, anche se non sono perfette come appena cucinate, il risultato è più che soddisfacente! Per prepararne 6 basta dimezzare le dosi degli ingredienti. A presto, Iolanda

      Elimina