venerdì 5 ottobre 2012

Il sugo del nonno


Per molti anni, finchè i miei nonni erano in forma, il pranzo della domenica era un'istituzione trascorrerlo a casa loro. Quando la nonna, invecchiando, non aveva più le forze per accudire a tutte le faccende di casa, era il nonno a preoccuparsi di tutto: dalla spesa, al tenere in ordine la casa, al preparare il pranzo.
...e ogni domenica ci attendeva il pranzo preparato dal nonno, in particolare sia mio fratello che io attendevamo con ansia...il sugo del nonno!
La pasta condita con quel sugo e con una generosissima spolverata di parmigiano era davvero un appuntamento fisso e molto piacevole per noi.
Ora, sia mio fratello che io siamo ormai grandi, ma ricordiamo con immenso piacere il "sugo del nonno" e quando mia mamma ce lo prepara lo assaporiamo gustando e rivivendo i sapori e le sensazioni che ci riportano indietro nel tempo...ma chissà perchè, il sugo del nonno era sempre un pochino più buono di quello preparato dalla mia mamma!
Fino all'anno scorso lo mangiavo soltanto quando ero invitata a pranzo da mia mamma o quando me ne regalava qualche vasetto da gustare a casa mia; quest'anno, invece, mi sono decisa a prepararlo io, prima di tutto perchè sono pienamente convinta che le tradizioni culinarie familiari non vadano assolutamente perdute, sia perchè è davvero troppo buono!!!
E' un sugo che si prepara in estate, quando i pomodori sono buoni, dolci e succosi e se ne può preparare una bella scorta per l'inverno in modo tale da avere il sugo pronto, solo da scaldare dopo aver aperto il barattolo (quindi estremamente comodo!). In più quando durante il lungo (e freddo) inverno si aprirà il barattolo si sprigionerà per la casa il profumo delle verdure e dei sapori estivi che regaleranno alla tavola un pizzico di allegria e colore!

 


Ingredienti

2 kg di pomodori freschi
1 o 2 spicchi di aglio
1 cipolla
1 ciuffo di prezzemolo a foglie intere
1 mazzetto generoso di basilico
1 foglia di alloro
1 carota
1 grosso peperone verde (deve essere molto profumato)
1 pezzetto di peperoncino piccante
1/2 cucchiaino di zucchero
sale
abbondante olio extra vergine

Procedimento

Lavare i pomodori e tagliarli in pezzi grossolani.
Pulire la carota e tagliarla a fettine; pulire la cipolla ed affettarla sottilmente, pulire il peperone e tagliarlo a dadini.
Mettere tutti gli ingredienti in una pentola, ad esclusione di olio, sale e zucchero e lasciare ammorbidire le verdure a fuoco lento. Quando sarà trascorsa una buona oretta, passare il tutto al passaverdura (metodo di mio nonno), oppure utilizzare il frullatore ad immersione (metodo utilizzato da me).
Continuare la cottura e condire con sale, zucchero e tanto buon olio extravergine di oliva. Lasciar cuocere a lungo in modo che il sugo rimanga ben denso..
Se lo si vuole conservare per l'inverno invasare bollente e conservare in un luogo fresco.
 

5 commenti:

  1. i nonni... che dono prezioso e meraviglioso! :) Anch'io ho tanti ricordi dei miei nonni, soprattutto della nonna che ho avuto accanto per più tempo e che se n'è appena andata...
    ciao buon w-e

    RispondiElimina
  2. "sono pienamente convinta che le tradizioni culinarie familiari non vadano assolutamente perdute"
    Parole sante e sagge.

    RispondiElimina
  3. Che bello quando le ricette nascono da un ricordo e da un affetto, oltre ad essere più buone sono sicuramente le ricette che teniamo nel cuore! Un sugo perfetto davvero per l'inverno, con i sapori e i profumi dell'estate! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Che bel regalo vi ha lasciato tuo nonno, hai fatto bene a prepararlo personalmente, vuoi mettere l'emozione e la soddisfazione???

    RispondiElimina
  5. c'è un premio per te passa a ritirarlo!!

    RispondiElimina